Monteverro Toscana Rosso Igt 2012 Magnum

Monteverro Toscana Rosso Igt 2012 Magnum

ATS-10705NS

Monteverro

Uve: 35% Cabernet Sauvignon, 35% Cabernet Franc, 25%, Merlot, 5% Petit Verdot

Gradazione Alcolica: 14-15% Vol

Temperatura di Servizio: 18-20°C

Abbinamenti Gastronomici: Galletto alle olive

Maggiori dettagli

310,86 €

Monteverro Toscana Rosso Igt 2012    Magnum  

Denominazione: Igt Toscana Rosso

Zona di Produzione: Maremma, Toscana

Tipologia del Terreno: argillo-calcareo con ciottoli erosi

Densità degli Impianti: 7.575 ceppi per ettaro, orientamento nord-sud

Resa per Ettaro: 30 ettolitri

Vendemmia: manuale; data di raccolta adattata a ogni sezione di parcella

Vinificazione: ogni parcella è vinificata separatamente; fermentazione in inox e barrique, fermentazioni naturali; procedura 100% a caduta; follatura manuale

Affinamento: 24 mesi in barrique di rovere francese con 80% di legno nuovo e quindi 2 anni in bottiglia

Imbottigliamento: nessuna chiarificazione, né filtrazione

Note di Degustazione: 

  • colore: inchiostro nero con tocchi di mirtillo rosso sull'unghia
  • profumo: complessità olfattiva con cassis, mora, cedro cannella, sapone di Marsiglia, olive, tartufo nero, cacao e scorza di legno
  • gusto: attacco denso che evolve in un palato strutturato e concentrato di frutta scura controbilanciata da una bella acidità di lampone e mora

Note sull'Annata:

Le piogge invernali sono solitamente molto importanti per ricostituire le riserve d’acqua, ma l’inverno 2011/2012 è stato uno dei più secchi nella storia di Monteverro. La Toscana ha visto meno di 250 mm di pioggia tra ottobre 2011 e marzo 2012, quando normalmente la media si attesta sui 600 mm. Questa particolare siccità ha permesso al terreno di riscaldarsi più facilmente e di anticipare quindi la gemmazione intorno al 28 marzo; inoltre ha ridotto la resa della vite che ha prodotto grappoli con acini più piccoli del solito. Le temperature primaverili sono state più fredde della media abituale, e questo fattore ha consentito alla vite di limitare l’evaporazione e la traspirazione. L’estate si è rivelata in linea con la primavera con piogge ridotte e temperature miti: tali condizioni e una resa minore hanno accelerato il processo di maturazione e creato un grande equilibrio tra acidità e frutta. Il Merlot è stato vendemmiato dal 21 al 30 agosto. Il 2 e 4 settembre si sono registrati 50 mm di pioggia che hanno contribuito ad ammorbidire i tannini del Cabernet Sauvignon e del Petit Verdot non ancora vendemmiati: forse non tutti i mali vengono per nuocere

Tipo di VinoRosso