Friulano Colli Orientali Doc

Friuli Colli Orientali Doc Friulano 2017

ATS-20053

Zof

Gradazione Alcolica: 13% Vol

Temperatura di Servizio: 10-12°C, in calici da bianchi importanti

Abbinamenti Gastronomici: antipasti di prosciutto crudo e salumi e comunque su antipasti magri; minestre in brodo e asciutte; pesce, carni bianche e piatti a base di uova; ottimo come aperitivo

Maggiori dettagli

11,70 €

Friuli Colli Orientali Doc Friulano 2017

Classificazione: Friuli Colli orientali D.O.C.

Epoca di Raccolta: metà settembre

Vinificazione: in bianco; il mosto viene subito separato dal raspo e dalle bucce mediante spremitura soffice

Fermentazione: in vasche d’acciaio termocondizionate

Elevazione: in vasche d’acciaio

Imbottigliamento: aprile/maggio

Zuccheri: (g/l): 2,6 (Secco)

Acidità Totale: (g/l): 5,7

Evoluzione in Bottiglia: 4 anni

Note di Degustazione:

  • colore: giallo paglierino con riflessi verdognoli
  • profumo: intenso che ricorda i fiori di campo
  • gusto: asciutto, fresco, morbido e vellutato, con netto sapore di mandorla amara, molto rotondo; nel retrogusto è caratteristico l’amarognolo ed è facile riconoscere spezie ed erbe aromatiche

Note: il Friulano: friulano o ungherese? Conti, cocchieri, frati, vescovi, guerrieri l'avrebbero importato in Friuli, ma altrettanti lo avrebbero esportato in Ungheria. Si può solo affermare che il Tocai Friulano, sia per vitigno che per vino, è diversissimo da quello ungherese. Il Tocai Friulano è un vino secco, con spiccato sapore di mandorla; quello ungherese è un vino liquoroso. Dal 2007 la denominazione “tocai” è ungherese, ma a noi rimane un grandissimo vino: il Friulano

Tipo di VinoBianco